Questo articolo è stato letto 2 volte

Rinegoziazione di mutui

Deliberazione Corte dei Conti – sezione regionale di controllo per la Lombardia 1/12/2010 n. 1027

Nell’ambito della propria discrezionalità, il Comune dovrà porre in essere un’attenta valutazione della convenienza economico finanziaria di eventuali operazioni di rinegoziazione di mutui in essere. Resta fermo il richiamo all’ente locale a che il ricorso alle rinegoziazioni del debito non si prospetti in alcun modo come strumento elusivo del precetto costituzionale di cui all’art. 119, u.c., della Costituzione.