Questo articolo è stato letto 554 volte

Rimborso spese per elezioni politiche del 4 marzo 2018

rimborso-spese

Con comunicato del 19 marzo 2018 il Ministero dell’Interno rende noto che ha provveduto a determinare l’importo spettante ai comuni a titolo di rimborso degli onorari dei componenti i seggi e per le spese dell’organizzazione tecnica delle consultazioni elettorali del 4 marzo 2018.

Le risorse a titolo di rimborso degli onorari i componenti dei seggi sono stati calcolati in base a precise tariffe normativamente stabilite mentre le risorse finanziarie spettanti per l’organizzazione delle consultazioni elettorali sono state determinate in base a distinti parametri come disciplinato dall’articolo 17 della legge 23 aprile 1976, n. 136 e s.m.i..

Ai sensi del predetto articolo 17 è stato liquidato, a titolo di acconto, il 90 per cento delle spese complessivamente calcolate e sono visualizzabili, per ciascun comune, alla voce pagamenti della sezione banche dati degli enti locali.

E’ appena il caso di evidenziare che le somme in argomento risulteranno bloccate per quegli enti non in regola con l’invio della certificazione prevista per legge.

Il Ministero invita a prestare molta attenzione agli obblighi inerenti la trasmissione della rendicontazione. Infatti, l’invio è stabilito, a pena di decadenza dal diritto al rimborso, entro quattro mesi dal giorno delle consultazioni e cioè entro il 4 luglio 2018. A seguito dell’avvenuto controllo della predetta rendicontazione da parte delle Prefetture e Autorità competenti il Ministero dell’Interno liquiderà il restante importo del 10 per cento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA