Questo articolo è stato letto 41 volte

Riduzione della spesa corrente a carico delle province e delle città metropolitane

debito

Con comunicato del 03/07/2018 è stata pubblicata la nota ANCI sulla sentenza n. 137/2018 della Corte Costituzionale che entra nel merito della riduzione della spesa corrente a carico delle Province e delle Città metropolitane.

LEGGI LA NOTA ANCI

Con la sentenza n. 137/2018 la Corte tocca nuovamente il tema della riduzione della spesa corrente a carico delle province e delle città metropolitane. In particolare, la norma oggetto di impugnativa è l’art.16, c. 1, del decreto-legge n. 50/2017, che ha modificato l’art. 1, comma 418, della legge 23 dicembre 2014, n. 190; la Regione impugnante lamentava la mancata previsione della “riassegnazione alle Regioni e agli enti locali, subentrati nell’esercizio delle funzioni provinciali non fondamentali, delle risorse sottratte alle province e città metropolitane, per violazione dell’art. 119, commi 1, 2, 3 e 4, Cost”. Sul tema la Corte si era già espressa con le sentenze n. 205 del 2016 e n. 84 del 2018, affermando il dovere dello Stato di assegnare agli enti subentranti nell’esercizio delle funzioni non fondamentali delle province le risorse di cui all’art. 1, comma 418, della legge n. 190 del 2014 connesse allo svolgimento delle funzioni stesse.

LEGGI LA SENTENZA

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA