Questo articolo è stato letto 526 volte

Riaccertamento ordinario residui: relazione dell’organo di revisione

accertamento

Il consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili (Cndcec), in collaborazione con l’associazione nazionale dei certificatori e revisori degli enti locali (Ancrel), ha reso disponibile il FAC-SIMILE della “Relazione dell’organo di revisione sul rendiconto della gestione”.

Lo schema di relazione è predisposto nel rispetto della parte II “Ordinamento finanziario e contabile del d.lgs. 18/8/2000 n. 267 (Tuel) e dei principi contabili generali allegati al d.lgs. 118/2011. Per la formulazione della relazione e per l’esercizio delle sue funzioni, l’organo di revisione può avvalersi dei primi tre principi di vigilanza e controllo emanati dal Consiglio nazionale dei commercialisti. Lo schema di relazione tiene conto delle norme emanate fino al 31/12/2017. Il documento è composto di un testo word con traccia della relazione dell’organo di revisione e da tabelle in formato excel.
Contestualmente alla Relazione sull’organo di revisione, il Consiglio nazionale ha messo a disposizione anche la “Bozza di parere sul riaccertamento ordinario dei residui”.

SCARICA LO SCHEMA DI DELIBERAZIONE

CONSULTA IL PARERE

© RIPRODUZIONE RISERVATA