Questo articolo è stato letto 12 volte

Patto di stabilità – Anci a Ragioneria dello Stato

Con comunicato del 14/04/2014 l’ANCI chiede un intervento sul patto di stabilità e scrive alla Ragioneria Generale dello Stato. Qui di seguito la comunicazione:

Il segretario generale dell’Anci, Veronica Nicotra, ha scritto alla Ragioneria dello Stato per sottoporre alla stessa “la possibilità, manifestata da alcune Regioni, di liberare ulteriori spazi finanziari attraverso il Patto regionale verticale”.

“La Legge di stabilità 2014 – spiega Nicotra nella lettera – ha anticipato i tempi del Patto regionale verticale, mediante il quale le Regioni e le Province autonome possono autorizzare gli enti locali del proprio territorio ad aumentare la spesa in conto capitale, compensando tali maggiori spazi con un peggioramento, di pari importo, del proprio obiettivo di Patto di stabilità”.

“In particolare – continua la missiva del segretario generale Anci -, il termine entro il quale le Regioni e le Province autonome comunicano al Mef gli elementi informativi per la verifica del mantenimento dell’equilibrio dei saldi di finanza pubblica, è stato fissato al 15 marzo rispetto al termine antecedentemente vigente del 31 ottobre”.

Anci, nel comprendere “la necessità di rendere noti gli obiettivi di finanza pubblica degli enti locali nella prima parte dell’anno”, sottopone quindi all’attenzione della Ragioneria “la segnalazione ricevuta dalle nostre strutture territoriali, circa la possibilità di liberare ulteriori spazi finanziari attraverso il Patto regionale verticale che si sono resi cedibili successivamente alla suddetta scadenza del 15 marzo”.

L’associazione, inoltre, si dichiara “favorevole ad avviare un confronto tecnico su questo tema, nell’eventualità che si ritenga opportuno attivare, anche per il solo 2014, misure volte a rendere questi spazi finanziari immediatamente disponibili per gli enti locali”

© RIPRODUZIONE RISERVATA