Questo articolo è stato letto 3 volte

Patto di stabilità del 2 febbraio in conferenza unificata

Nel corso della conferenza Stato-città ed autonomie locali del 2 febbraio è stato raggiunto un accordo tra l’Associazione nazionale dei comuni italiani (Anci) e l’Unione delle province italiane (Upi) in merito ai criteri di massima per la ripartizione dei fondi previsti dalla legge di stabilità 2011. Nello specifico, l’accordo prevede che la somma di 480 milioni di euro, attribuita come sconto sul patto ai comuni, venga ripartita assegnando 110 milioni di euro al comune di Milano per le spese sostenute in vista dell’Expo 2015, 320 milioni ai comuni e 60 milioni alle province. Dopo le necessarie verifiche da parte del ministero dell’Economia e delle Finanze, si attende l’emanazioni in tempi brevi del decreto del presidente del Consiglio dei ministri per l’assegnazione dei fondi stanziati.