Questo articolo è stato letto 3 volte

Novita’ in arrivo sul patto di stabilita’ 2011

Buone notizie sul patto di stabilità 2011: in arrivo il premio per i comuni che hanno raggiunto il patto di stabilità 2010. La percentuale di sconto sugli obiettivi è ancora in fase di definizione. Si ricorda che lo scorso anno ammontava allo 0,75% dei residui passivi (in conto competenza e in conto residui).

Intanto le regioni attive sul patto regionalizzato sono al lavoro per concedere spazi finanziari ai comuni del loro territorio.

Entro il termine perentorio del 31 ottobre, le regioni devono comunicare al Ministero dell’economia e delle finanze, con riferimento a ciascun ente beneficiario le variazioni sul patto di stabilità.

Riferimento normativo:

Art. 1 comma 122 Legge 220/2010

“Il Ministro dell’economia e delle finanze, con apposito decreto, emanato di concerto con il Ministro dell’interno e d’intesa con la Conferenza Stato-città ed autonomie locali, autorizza la riduzione degli obiettivi annuali degli enti di cui al comma 87 in base ai criteri definiti con il medesimo decreto. L’importo della riduzione complessiva per comuni e province è pari alla differenza, registrata nell’anno precedente a quello di riferimento, tra l’obiettivo programmatico assegnato e il saldo conseguito, rispettivamente, da comuni e province inadempienti al patto di stabilità interno”.