Questo articolo è stato letto 4 volte

Memo patto: doppia scadenza del 31 ottobre

Scade il 31 ottobre la trasmissione alla Ragioneria Generale dello Stato dei prospetti inerenti il monitoraggio semestrale (1° semestre) del patto di stabilità interno per l’anno 2011 attraverso l’apposito sistema web previsto all’interno del sito www.pattostabilita.rgs.tesoro.it

Le modalità sono state definite con il D.M. del 7 settembre 2011, pubblicato sulla gazzetta ufficiale n. 229 del 1 ottobre 2011 e la sanzione fa scattare l’inadempimento al patto. Sempre il 31 ottobre è il termine perentorio per le regioni che hanno scelto di azionare il patto di stabilità territoriale per comunicare alla ragioneria generale dello stato gli obiettivi rideterminati con riferimento a ciascun ente locale

Monitoraggio

Secondo quanto disposto dal 1 articolo comma 109 della legge 220/2011 per il monitoraggio degli adempimenti relativi al patto di stabilità interno e per l’acquisizione di elementi informativi utili per la finanza pubblica anche relativamente alla loro situazione debitoria, le province e i comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti trasmettono semestralmente al Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, entro trenta giorni dalla fine del periodo di riferimento, utilizzando il sistema web appositamente previsto per il patto di stabilità interno nel sito web «www.pattostabilita.rgs.tesoro.it», le informazioni riguardanti le risultanze in termini di competenza mista, attraverso un prospetto e con le modalità definiti con decreto del predetto Ministero, sentita la Conferenza Stato-città ed autonomie locali.

Con lo stesso decreto è definito il prospetto dimostrativo dell’obiettivo determinato per ciascun ente ai sensi dei commi 91, 92 e 93.

La mancata trasmissione del prospetto dimostrativo degli obiettivi programmatici entro quarantacinque giorni dalla pubblicazione del predetto decreto nella Gazzetta Ufficiale costituisce inadempimento al patto di stabilità interno.

La mancata comunicazione al sistema web della situazione di commissariamento ai sensi dell’articolo 143 del testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, e successive modificazioni, secondo le indicazioni di cui al decreto previsto dal primo periodo del presente comma, determina per l’ente inadempiente l’assoggettamento alle regole del patto di stabilità interno.