Questo articolo è stato letto 21 volte

Lettere di patronage – violazioni

La corte dei conti liguria (deliberazione n. 17/2011) si pronuncia sulle lettere di patronage concesse a favore di una società. Nel caso di specie, in cui la lettera di “patronage” garantisce un mutuo contratto dalla società partecipata per finanziare spese di natura corrente, (rappresentate da un debito verso l’erario), la corte ha accertato la violazione dell’articolo all’art.109, comma 6 della Costituzione in base al quale gli enti locali “possono ricorrere all’indebitamento solo per finanziare spese di investimento”, nonché dell’art.202 del D.Lgs.267/00.

La pronuncia è stata trasmessa, anche alla procura regionale della Corte dei Conti per quanto previsto dall’art. 30, comma 15, della legge 27 dicembre 2002, n. 289.