Questo articolo è stato letto 10 volte

Le stabilizzazioni interamente riservate al personale precario non producono danno erariale

di Vincenzo Giannotti

Gli ispettori della Ragioneria Generale dello Stato, negli ultimi rilievi effettuati nei confronti dei comuni, hanno spesso evidenziato nelle stabilizzazione effettuate la violazione di normative costituzionali, in quanto spesso non oggetto di adeguato accesso dall’esterno. Tali rilievi sono stati successivamente inviati alle Corte dei Conti che hanno attivato le relative procedure di eventuali danni erariali. A seguito dei rinvii a giudizio, nei confronti di amministratori e dirigenti da parte dei PM contabili,  i giudici contabili stanno portando a decisione le prime cause. La prima è quella della Corte dei Conti sezione giurisdizionale per la Regione della Lombardia, la quale ha emesso la prima sentenza sull’argomento la n.177 del 10/07/2013.

Continua a leggere l’articolo