Questo articolo è stato letto 1 volte

Le manovre di finanza pubblica del 2012

La Nota espone il contenuto delle manovre di finanza pubblica disposte nel 2012 con il decreto legge n. 95 del 2012 e la legge di stabilità per il 2013. Sono inoltre illustrati gli effetti degli interventi per sottosettore delle amministrazioni pubbliche, nonché le principali misure adottate. Dato il previsto conseguimento del pareggio strutturale di bilancio nel 2013, i due provvedimenti dispongono misure volte a incrementare l’equità del sistema fiscale, incentivare la produttività del lavoro, finanziare gli interventi necessari a sostenere lo sviluppo e la dotazione infrastrutturale del Paese, senza determinare una correzione netta degli andamenti tendenziali. In termini qualitativi, essi rafforzano la correzione precedentemente disposta dal lato della spesa (in particolare sulla parte corrente) a fronte di interventi di alleggerimento del carico tributario. Le misure sulle uscite, in particolare, operano attraverso il ricorso a tecniche di valutazione comparata e metodologie che mirano a superare il criterio dei tagli lineari.

Le manovre di finanza pubblica del 2012