Questo articolo è stato letto 2 volte

Dl Salva Roma – ANCI, no a strumentalizzazioni giornalistiche su norma dipendenti.

L’ANCI, con comunicato del 09/04/2014, interviene sul D.L. 16/2014 in fase di conversione in legge e precisa quanto segue:

Apprendiamo con grande stupore delle polemiche e delle interpretazioni circolanti sulla stampa in ordine alla norma approvata in Commissione Bilancio alla Camera relativa ai contratti decentrati di Regioni ed enti locali. Non e’ una norma ad Comunem, ma per tutti i Comuni.

L’Associazione si limita a far presente che si tratta di una disposizione frutto di un lungo ed approfondito lavoro di confronto con il Governo,  precedente all’attuale e da questo fatto proprio, e che risponde alla necessita’ di dare certezze ad un numero assai ampio e significativo di Comuni ed enti locali, da nord a sud,  che hanno operato in questo ambito spesso sulla base di un quadro normativo assai incerto, che e’ cambiato nel tempo con regole poco chiare.

Il quadro normativo cosi’ confuso e difficilmente applicabile  ha poi determinato in fase successiva attivita’ di controllo degli organi preposti che hanno censurato l’operato di tantissime amministrazioni anche in modo arbitrario e contraddittorio, come evidenziato da molte pronunce della magistratura competente, con aggravio di costi per il contenzioso a carico della finanza pubblica.

La norma e’ necessaria per fare definitivamente chiarezza, per consentire di recuperare le somme illegittimamente corrisposte in modo da non penalizzare troppo i dipendenti ed aprire una stagione nuova di certezze e regole applicabili. Si fa presente infine che la norma consente ai Comuni di beneficiarne, purche’ siano rispettati i vincoli fondamentali in materia di Patto di stabilita’ e di riduzione delle spese per il personale.