Questo articolo è stato letto 200 volte

Danno erariale se le spese sono ordinate in via diretta dal Sindaco

Approfondimento di V. Giannotti

danno_erariale

Il mancato rispetto delle ordinarie procedure amministrative e contabili di decisione delle spese ordinate in via diretta dal Sindaco, e successivamente riconosciute dal Consiglio comunale quali debiti fuori bilancio, sono state dai giudici contabili considerate produttrici di danno erariale, a nulla rilevando l’eventuale utilità ricavata dai beni e/o servizi acquisiti dall’ente locale.

La vicenda

Il Consiglio comunale procedeva al riconoscimento di un debito fuori bilancio per l’acquisto e le prestazioni di servizi effettuate nei confronti del Comune da parte di operatori privati, le cui ordinazioni venivano disposte in via diretta dal Sindaco. A seguito della segnalazione del citato debito fuori bilancio, la Procura contabile citava in giudizio il Sindaco e i consiglieri comunali per il danno erariale cagionato al Comune per le citate spese.

>> Continua a leggere l’articolo <<

© RIPRODUZIONE RISERVATA