Questo articolo è stato letto 1 volte

Comuni virtuosi: sono 143 (tutti piccoli) secondo lo schema di decreto del Tesoro

Sono in tutto 143 i Comuni virtuosi individuati per il 2012. Lo sancisce lo schema di decreto del ministero dell’Economia, che lo scorso 10 maggio ha ricevuto il via libera dalla Conferenza Unificata. I Comuni, tutti di dimensioni medio piccole (comunque sopra i 5 mila abitanti), saranno esonerati dai tagli, e avranno il solo obbligo di raggiungere a fine anno l’equilibrio di bilancio in competenza mista. Per recuperare i 149,4 milioni di euro che questi Comuni ‘risparmieranno’, gli altri Comuni con popolazione superiore ai 5 mila abitanti vedranno accrescere dal 15,6% al 16% gli obiettivi di finanza pubblica, calcolati sulla media della spesa corrente nel triennio 2006-2008.
I parametri utilizzati per sancire la virtuosità degli enti premiati sono stati quattro: rispetto del Patto di stabilità, autonomia finanziaria, equilibrio di parte corrente, capacità di riscossione.

(Fonte: Anci)