Questo articolo è stato letto 2 volte

Canone sulla pubblicità

E’ manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 2, c. 2, secondo periodo, D.lgs. 31.12.1992, n. 546, come modificato dall’art. 3-bis, c. 1, lett. b), D.L. 30.9.2005, n. 203, convertito, con modificazioni, dall’art. 1, c. 1, L. 2.12.2005, n. 248, nella parte in cui stabilisce che «Appartengono alla giurisdizione tributaria […] le controversie attinenti […] il canone comunale sulla pubblicità» previsto dall’art. 62, D.lgs. 15.12.1997, n. 446, sollevata in riferimento all’art. 102, c. 2, ed alla VI disposizione transitoria della Costituzione.

(Corte costituzionale, ordinanza n. 18 del 21 gennaio 2010)