Questo articolo è stato letto 0 volte

Calcoli operativi di come si applica il taglio dei consigli e assessori dopo le elezioni 2011

Una circolare del Dipartimento affari interni e territoriali fornisce nei dettagli le composizioni dei nuovi consigli e giunte, comunali e provinciali.

Le nuove norme in materia di contenimento delle spese degli enti locali hanno disposto la graduale riduzione del numero dei consiglieri e degli assessori, comunali e provinciali. Per offrire un’esemplificazione di come sarà la nuova composizione dei consigli comunali e provinciali, considerando che le nuove disposizioni entreranno in vigore dopo le prossime consultazioni amministrative, il Dipartimento per gli affari interni e territoriali ha diramato una circolare a tutti i prefetti con allegate tabelle riepilogative.

Le riduzioni apportate (con arrotondamento all’unità superiore non deve contare il sindaco e il presidente della provincia) sono nell’ordine del 20%.
Ad esempio, nei comuni con popolazione superiore a un milione di abitanti, i consiglieri comunali da 60 passeranno a 48, fatte salve per questo caso specifico le modifiche apportate in sede di conversione del D.L. 29 dicembre 2010, n. 225 (c.d. mille proroghe).