Questo articolo è stato letto 2 volte

Bilancio – Prorogato a marzo 2012

È l’orientamento indicato dal ministro Cancellieri nel corso della Conferenza Stato-Città, che ha prorogato a marzo 2012 la presentazione del bilancio di previsione degli enti locali. Annunciato un tavolo di confronto sull’esercizio in forma associata delle funzioni amministrative e servizi pubblici dei comuni con popolazione inferiore a 1.000 abitanti

Proroga al 31 marzo 2012 dei termini per la presentazione del bilancio di previsione degli enti locali, riduzione degli obiettivi programmatici del Patto di stabilità interno 2011, criteri per la riduzione dei trasferimenti di risorse a comuni e province correlati alla soppressione dell’Agenzia autonoma per la gestione dell’albo dei segretari comunali e provinciali.

Sono le questioni sulle quali ha deliberato la Conferenza Stato-Città ed Autonomie locali presieduta oggi al Viminale dal ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri.

Durante l’incontro, la responsabile del Viminale ha dichiarato la propria disponibilità ad implementare l’azione di raccordo con le autonomie locali, in particolare sul tema della finanza locale e dell’assetto istituzionale.

Il ministro si è, inoltre, impegnata ad attivare subito un tavolo di confronto per individuare soluzioni condivise sull’attuazione dell’articolo 16 del decreto legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148, relativo all’obbligo di esercizio in forma associata delle funzioni amministrative e servizi pubblici dei comuni con popolazione inferiore a 1.000 abitanti, sul quale l’Anci aveva chiesto un immediato intervento.