Questo articolo è stato letto 1 volte

Approvato in Consiglio dei ministri il decreto sul federalismo fiscale municipale

Il provvedimento disciplina l’autonomia impositiva dei comuni. Dopo il parere della Conferenza Stato-Regioni e un primo passaggio in Parlamento tornerà in Consiglio dei ministri per l’esame definitivo

Il Consiglio dei ministri ha approvato in prima battuta lo schema di decreto attuativo in materia di federalismo fiscale municipale. Il decreto sarà esaminato dalla Conferenza Stato-Regioni e farà un primo passaggio in Parlamento, tornando poi in Consiglio dei ministri per l’approvazione definitiva.

Il provvedimento disciplina l’autonomia impositiva dei Comuni, prevede una cedolare secca sugli affitti e la tassa unica per i comuni.

Due settimane fa era stato approvato in Consiglio dei ministri il decreto che individua i fabbisogni standard di comuni e province, mentre è entrato in vigore il 26 giugno il decreto legislativo n. 85/2010 sul cosiddetto ‘federalismo demaniale’, che attribuisce a comuni, province, città metropolitane e regioni beni statali a titolo non oneroso con il vincolo di garantirne la massima valorizzazione funzionale, e attribuisce loro il il 75 % delle risorse derivanti dall’eventuale vendita dei beni.

Fonte: Ministero dell’interno